Il ragazzo sensibile: i disegni matti di Johnny Cobalto

È tra gli artisti più originali e fuori di testa che ci piacciono ultimamente. L’abbiamo intervistato.

di Redazione Elita
Arte · 23 agosto 2016

Matto e provocatore, Johnny Cobalto è uno degli artisti più originali e freschi scoperti ultimamente. Crea figure lineari e personaggi con almeno 3 occhi. Il risultato sono illustrazioni assolutamente folli ma, al contempo, molto eleganti. Nato a Milano, ha alle spalle un passato da regista e una breve esperienza come tatuatore, ma disegnare è sicuramente la cosa che gli piace di più. L’abbiamo intervistato.

Hai iniziato a disegnare da bambino come tutti o è una passione che hai scoperto più avanti con l’età?
Ho sempre disegnato, è una passione innata. Crescendo mi sono innamorato del cinema e per anni mi sono dilettato nella produzione di cortometraggi e di video musicali, per poi tornare ad impugnare la matita. Non so cosa mi abbia portato a questo cambio di rotta, ma tornare alle origini non mi è dispiaciuto.

La cosa più bella del tuo lavoro qual è?
Innanzitutto l’atto stesso di disegnare: ha un effetto molto rilassante su di me, a prescindere dal contesto. Valeriana gratis. L’altra cosa che amo del mio lavoro è la possibilità di poter contare esclusivamente su se stessi per portare a termine un progetto. Sembra stupido ma, dopo anni a dover dipendere da più persone per girare un video, l’idea di poter fare qualcosa da solo basta ad entusiasmarmi.

Emerge sempre una certa ironia nelle cose fai: è un elemento voluto o, semplicemente, sei fatto così?
È sicuramente voluto, anche se non mi fermo mai troppo spesso a pensare. Solitamente disegno di getto sulla base di un concetto ed i soggetti escono da soli. Provo a far sorridere, mi piace.

Il tuo stile è certamente provocatorio ma, al tempo stesso, molto elegante. Se ti si chiedesse di disegnare una persona normale, con solo due occhi, ci riusciresti?
Un paio di volte ci ho provato e ti dirò che non mi è manco dispiaciuto, due occhi mi danno più spazio per giocare con l’espressione del soggetto. Di tanto in tanto mi diverto a disegnare con altri stili, anche se il risultato è quasi sempre da denuncia penale.

Johnny Cobalto

Mi diresti dei cartoni che possono aver influenzato il tuo modo di disegnare?
Bella domanda, anche se non so se esista davvero un mio cartone preferito. Ero un grande fan di Johnny Bravo, Samurai Jack e Due Fantagenitori e negli ultimi anni mi sono innamorato dei disegni di Adventure Time. Magari il mio subconscio ha rubato qualcosa da loro.

Qual era l’aspetto più bello di essere un tatuatore?
È incoraggiante sapere che qualcuno voglia un tuo disegno inciso a vita sulla pelle (suona tragico ma non dovrebbe), mi sentivo sempre sinceramente lusingato. Sono un ragazzo sensibile.

Una foto pubblicata da @johnnycobalto in data:

 

Progetti per il futuro?
Editoria e abbigliamento (ma preferisco restare sul vago). Ogni tanto mi capita di pensare ancora alla telecamera, non escludo la possibilità di un ritorno di fiamma.

 

Elita ti consiglia: Kanye West – Heartless

Baby, let’s just knock it off…