Linecheck – Guarda la gallery con tutto il meglio del festival

Tutte le foto con il best of della terza edizione del Festival che ha animato la Milano Music Week

di Redazione Elita
Musica News · 4 dicembre 2017

La terza edizione di Linecheck si è conclusa da poco, con un successo di critica e pubblico elevato, tra gli eventi di punta della prima Milano Music Week. Dal 21 al 26 novembre, a BASE Milano, nelle 2 aree – Swatch Stage e Second Stage, e all’interno degli spazi di Archiproducts, si sono alternati il Music Meeting e il Music Festival, le due anime del format ideato da Elita – Enjoy Living Italy, con più di 70 panel e workshop, 220 speakers provenienti da diverse nazioni, 1000 delegati, 50 artisti e quasi 50 promoter. Dall’apertura del Festival con il tributo a Lucio Dalla di “Come è profondo il mare”, con i ricordi di Luca Carboni e Ron, al concerto inaugurale di Sevdaliza al Circolo Magnolia. Nelle sei giornate di Festival sono saliti sul palco L I M, Yombe, Lewis Capaldi, lo show coloratissimo di Little Dragon, l’esibizione emozionante di Moses Sumney e Perfume Genius, l’evocativo duetto di IOSONOUNCANE e Paolo Angeli. A smuovere il pubblico ci ha pensato lo show eclettico-elettronico di Jacques, le performance pazzesche di Ariwo e Kokoko!, lo show interattivo e cerebrale dei Niagara, tra le performance che ricorderemo negli anni a venire, come quelle di Telefon Tel Aviv James Holden & The Animal Spirits, tra i momenti quasi mistici di Linecheck 17. Tante emozioni e tanta elettricità nell’aria, come quella scatenata dai Calibro 35 con le loro atmosfere cinematiche, la folla che ha atteso lo spettacolo di Thundercat e MC Bin Laden, al suo esordio italiano, We Riddim e Daniel Haaksman, fino al closing party esagerato con la leggenda del rap Freddie Gibbs e Iamnobodi, la techno di Spazio Palazzo e il set strepitoso, quasi lisergico di Paranoid London, fino alla disco in chiusura di Sockslove.

Impossibile descrivere le emozioni che questo terzo capitolo di Linecheck ci ha regalato. Impossibile descrivere il duro lavoro di questi mesi, ripagato dall’atmosfera di internazionalità, scambio, curiosità, apertura e inclusione vissuta da chi ha partecipato, dalla città e da tutto il mondo, e che ci ha caricato di una grande dose di ottimismo. Ma preferiamo che siano le immagini della gallery a raccontare cosa è stato Linecheck, i momenti passati con voi durante le conferenze e i talk, che ci hanno fatto capire quanto la musica sia importante nelle nostre vite, non solo sul palco. Linecheck intanto vi ringrazia e vi dà appuntamento al prossimo anno! GRAZIE Milano!